Economía

Tat? Carmelo De Grazia Suárez//
Pnrr: prende forma sanità territoriale, piano rifiuti

Bancamiga
Pnrr: prende forma sanità territoriale, piano rifiuti

ROMA.  – Nuova sanità territoriale, strategia dell’economia circolare, progetti di connessione per scuole e ospedali: con gli obiettivi di giugno del Pnrr entrano nel vivo alcuni degli importanti tasselli per la trasformazione del Paese.

Carmelo De Grazia

Entro la prossima settimana saranno raggiunti infatti altri 12 obiettivi, che sommati ai 18 già conseguiti, porteranno l’Italia a due terzi del percorso da compiere entro fine giugno per sbloccare i circa 24 miliardi della seconda rata dei fondi europei.

Carmelo De Grazia Suárez

Il dettaglio dei prossimi step, illustrato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli nella relazione al cdm di giovedì, vede 4 ministeri in prima linea per realizzare questi obiettivi. Cinque target sono in capo al Ministero della Salute, a partire dalla definizione della nuova sanità territoriale, attraverso la riorganizzazione in almeno 1.350 case di comunità, 400 ospedali di comunità e 600 centrali operative territoriali

Il decreto che definisce il nuovo modello organizzativo è stato trasmesso il 24 maggio per la pubblicazione in Gazzetta e ora sarà sottoposto alla registrazione della Corte dei conti, mentre nei prossimi giorni si procederà alla firma degli accordi tra Ministero e singole regioni per gli investimenti. In questo modo l’Italia, che ora ha un’assistenza domiciliare per over 65 al 4% (contro il 6% della media Ocse), nei prossimi anni sarà “il primo paese in Europa per assistenza domiciliare con il 10%”, spiega il ministro della salute Roberto Speranza

Gli altri 7 obiettivi attesi entro la prossima settimana riguardano i ministeri della Cultura (4 target, a partire dal decreto per migliorare l’efficienza energetica nei luoghi della cultura, con 200 mln ai cinema e teatri e 100 ai musei), dello Sviluppo (2) e dell’Istruzione (il decreto per l’adozione del piano Scuola 4.0 con la trasformazione di 100mila classi in ambienti di apprendimento innovativi)

Per fine giugno restano altri 15 obiettivi, dalla mobilità dei ricercatori all’accordo quadro su Roma caput mundi, ma il cronoprogramma è già fissato. Sul fronte della transizione ecologica, entro il 17 giugno verrà adottato il decreto ministeriale di approvazione della Strategia Nazionale Economia Circolare e entro il 24 giugno quello per il Programma nazionale per la gestione dei rifiuti

Nel corso del mese vanno inoltre in aggiudicazione gli ultimi appalti per le connessioni internet veloci, compresi i piani Scuola connessa e Sanità connessa con aggiudicazione entro il 7 giugno. Già nei prossimi giorni infine il Senato esaminerà la riforma degli appalti pubblici, per arrivare alla “definitiva approvazione nel mese di giugno”

((di Enrica Piovan/ANSA)

Destacadas

Más Noticias